Crea sito

Il Tradimento nella Coppia

37f236cf2c57eadbe76c5b331eede2d23Il tradimento rappresenta uno degli eventi più traumatici della vita di una coppia e spesso diventa il motivo per cui molte persone decidono di intraprendere un percorso psicoterapeutico. La richiesta può essere di tipo individuale, se i partners non decidono di provare ad affrontare insieme il disagio che stanno attraversando, o di coppia, quando al disorientamento e alla sofferenza si accompagna un desiderio di capire cosa è accaduto e, in alcuni casi, di recuperare il rapporto.

Nell’esperienza del tradimento, anche se in maniera diversa, entrambi i membri della coppia si trovano a dover fare i conti con vissuti molto forti e con conseguenze che spesso pervadono ogni area di funzionamento. Il partner tradito può trovarsi immerso, dal momento della scoperta, in vissuti di rabbia, di vergogna, di angoscia, di estraneità rispetto ad una persona che sembra non esser più la stessa e, spesso, può sperimentare sintomi d’ansia, disturbi del sonno, segnali di ipervigilanza e profonda tristezza. Il partner coinvolto direttamente, d’altro canto, si troverà a fare i conti con un’immagine diversa di sé, a volte non coerente con i propri valori; dovrà gestire ed elaborare sensi di colpa e di responsabilità per esser venuto meno a quelle che sono le “regole implicite” di una relazione e potrà vivere una fase di smarrimento e confusione rispetto ai motivi che lo hanno condotto a determinare scelte. In aggiunta a questi intensi vissuti emotivi, nelle famiglie in cui sono presenti dei figli, potranno avere un peso ancora maggiore emozioni come la vergogna e la colpa, per il loro quasi inevitabile coinvolgimento nella crisi coniugale. Ma i motivi per cui si tradisce possono essere tanti e, al di là delle caratteristiche di personalità e delle occasioni che il contesto offre, può essere fondamentale provare a capire qual è il significato di un evento così dirompente in una determinata coppia ed in uno specifico momento. Spesso, nella vita di una coppia, degli eventi esterni, che siano essi attesi o inattesi (cambiamenti lavorativi, problemi familiari, eventi traumatici..), o dei cambiamenti interni, naturali ma talvolta destabilizzanti, come la nascita di un figlio o la sua uscita di casa, il pensionamento, la morte di un genitore, possono creare dei punti di rottura che, se non riconosciuti e affrontati, possono sfociare in “un sintomo”, come nel caso del tradimento. L’allontanamento tra i partners, le difficoltà comunicative, l’incapacità di avere un confronto o la tendenza ad evitare ogni tipo di conflitto, la mancanza di intimità ed una più generale chiusura verso l’altro possono essere degli importanti campanelli d’allarme. Provando ad osservare questo evento da una diversa prospettiva è forse possibile dargli anche un significato differente: passando ad un livello “meta” e andando al di là dei ruoli del carnefice e della vittima, non trascurando certamente l’enorme sofferenza che genera, il tradimento si connota come una richiesta d’aiuto per la coppia, un agìto che rompe quella che può essere diventata una routine dolorosa dalla quale è difficile uscire. Un gesto, dunque, che assume un significato solo se inserito in una storia, fatta di persone e di emozioni, e che può talvolta rappresentare il punto di inizio di una nuova narrazione della storia della coppia.

Ultimi Articoli